Aforismi



DODO VERSINO

Aforismi

 

AFORISMI 2013-2014

Devo farmi una maglietta con scritto “nella seconda strofa avete una parte

La canzone è popolare ma non serve approcciarsi così cagnescamente!

Essere diversamente intonati;

Non è colpa vostra se siete contralti;

Soprani, dovete cantare come un flautino piccolo piccolo che suona nell’altra stanza che è pure chiusa!

Ictus di massa;

Una sillaba a testa l’avete presa;

Molto bravi. Eravate molto “neri” (Cantando un gospel);

Un po’ più morbido questo DO; sembravano le bombarde di Sanmatio…;

Il pezzo è venuto bene considerando che siete freddi e ancora non siete ubriachi; Dopo la pausa la rifacciamo;

Mo’ dovete sembrare bravissimi;

Provate da seduti… in cattività;

Aoh! Mbeh? Che è passata ‘na volpe?;

Voglio sentire una “ciccionaggine nera” (cantando il solito gospel)

Certo! Se cantiamo violentemente… è sempre colpa degli altri!

Se non piji quella nota… s’apre la botola!

Io ai contralti non do la nota.

Occhio! Perché si perde il senso dell’universo!

Più saltellato se no diventa “geriatrico”!

Pure più stonati, se volete.

… avevo detto “un bell’accordo”

Non è intonata, non è a tempo ma per il resto tutto bene.

Il giusto compromesso tra il brutto e l’orribile.

Fate crollà il coro… Già se reggemo co i zeppi!

Perché non attaccate? eins, zwei, drei e’ sempre 1, 2 e 3 ma in un’altra lingua!

Continuiamo a rallentare perché la quadratizzate

Questa c’ha qualche speranza de venì bene

‘na disgrazia a parte (riferito ad un corista) il resto viene bene

Molto bravi tranne uno: i bassi

Questo era perfino intonato e gradevole!

Si sentono 60 rantoli sull’ultima sillaba dell’ultima frase…

Se poi potessimo anche anda’ a tempo…

‘Sto rallentando sulle ultime sillabe chi ve l’ha detto?

Orgoglio contralto: forza!

Pensatevi un po’ più giovani!

A voi bassi vi viene bene perché non la sapete e cantate piano…

I miei gesti, in teoria, avrebbero un senso…

E’ tutto miracolosamente più intonato di quando ci siamo lasciati

Bisogna imparare a mettere “frizzanze” senza tritolo

Il principio è: “Abbattiamogli i timpani così non ci capiscono niente!”

Se mi guardate, in teoria io vi darei gli attacchi…

Il gioco è prendere la nota giusta!

Chiappe strette….Funziona!

…a parte i bassi che me cantavano n’altra cosa…

Facciamo finta di essere un po’ più inglesi?

Così è proprio da ospizio

Adesso l’abbiamo fatto…..ora facciamolo meglio

Il violino non viene menato in questo attacco

C’è qualcuno che canta quello che je pare, con l’occhio de bue che lo segue

Questo è un coro fondato sul vino

Facciamo amicizia con quell’unica nota che cambia?

Bassi, so’ du’ note… Le vojamo pija’?

Piano piano, non c’è bisogno di disturbare nostro Signore                          

 

AFORISMI 2015

I soprani purtroppo comandano

Un enorme enfisema; questo è quello che si sente

Non siete soprani! Dovete fa la parte dei tenori.

Bassi, me state a mette il dubbio a me!

I bassi lasciateli anda’ ‘ndo je pare!

Giorgio, parliamone!

Strillare vi viene benissimo

Se non puoi convincerli, confondili!

Nessuno ha preso una nota ma l’insieme è bellissimo

Bassi, entrate su quella nota non su quelle nei paraggi!

Scopro note che non sapevo che ci fossero

Come fate a rimanè indietro quando battete le mani? È una scienza che va studiata

Seguite le palline nere sulle righe, vi aiuta!

Vogliamo impara’ a anda’ a tempo?

Sono contento di quanto siate miracolosamente intonati

C’è un’eccessiva eterosessualità nell’aria

Vi serve un pizzico di voglia di vivere in più

Un po’ de alma de Cuba… Io non ce so mai stato a Cuba!

L’aria è nostra amica: accogliamola dentro di noi

Adesso pigliamo la mira sulle note

Qualcuno ha visto i bassi dove sono?

L’ultima nota è buona…la scala faceva un po’ schifo

Prendete fiato internamente

ecco… l’importante è arrivare vive al MI

Soprani, per dare irruenza andate di “papera”

Strapreciso, straintonato… ma un pochetto pe’ cavoli suoi

Oggi non vi va di cantare a tempo le cose

Nelle note alcuni ci mettono una irruenza non solo superba ma pure deleteria

Facciamo finta di essere un coro…

Orgoglio soprano

Vi comanderò il buco…

Come si chiamano quelli? Ah, i tenori!

Mancano i bassi a dare senso al mondo!

Senza i contralti non se po’ cantà

Tenori e bassi; e i tenori cantino anche…

Bassi, accettiamo il fatto che non siamo la melodia!?

Su, su via! è bella l’intonazione; cerchiamola!

Va bene che “non potho reposare” ma non c’è bisogno di svegliare il vicinato!